Dettagli di matrimonio: i consigli e le idee per le tue foto (parte I) | Fibre di Luce Photography | Roma

Dettagli di matrimonio: i consigli e le idee per le tue foto (parte I)

Dettagli fotografici di matrimoni non convenzionali

Oggi ho per voi un post diverso dal solito: ho voglia di dare alcuni consigli a te, futura sposa su come ottenere il meglio dal fotografo che hai scelto. Mi accorgo che spesso la non totale soddisfazione verso le foto del proprio matrimonio, non nasce da una carenza tecnica del fotografo, ma da una cattiva comunicazione con la sposa. Ogni matrimonio è fatto di tanti piccoli elementi di cui solo tu, sposa, sei a completa conoscenza: un bravo fotografo con un occhio attento, allenato dall’esperienza e dalla creatività, ne noterà la maggior parte… ma sei sicura che li noterà tutti? :)

Allo stesso tempo, devi considerare che in un matrimonio ci sono momenti, persone, dettagli, che sono significativi solo per chi, come te, sa che dietro c’è una storia non visibile a occhio nudo. Il consiglio generale, quindi, è di non dare per scontato che il tuo fotografo riesca a cogliere tutto ciò di cui non può essere a conoscenza (l’amico d’infanzia che vive lontano e che ha viaggiato solo per essere presente al tuo matrimonio, il piccolissimo dettaglio della tua acconciatura realizzato a mano da una mamma o una zia, …): è ovvio che farà le foto che sono considerate fondamentali per ogni matrimonio (non c’è bisogno che tu gli dica di fotografare lo scambio degli anelli o il lancio del riso), ma per tutto il resto fermati un attimo a riflettere su quali sono le foto che davvero non vorresti mancassero nel tuo album, e poi fai un elenco: permetterai a lui di lavorare meglio, e tu sarai più tranquilla e rilassata a riguardo.

Oggi però, nello specifico, voglio parlarti delle foto dei dettagli del tuo matrimonio. Sì, tutti quei piccoli (e grandi) dettagli a cui stai lavorando da mesi, mobilitando amiche e parenti tra compulsiva ispirazione su Pinterest e blog vari, ricerca dei fornitori giusti e perché no, magari anche un po’ di fai-da-te. Tutti quei dettagli con cui tu e il tuo futuro marito darete una ben precisa personalità al vostro grande giorno perché, parliamoci chiaro, la scelta di un colore, di una scarpa, di un bouquet, di un qualunque dettaglio, dice molto su chi siete, cosa vi piace, e cosa vi aspettate dal vostro matrimonio.

(tanto per farti capire quanto sono sensibile sull’argomento, considera che i miei dettagli li ho voluti fotografare personalmente, proprio perché ci tenevo così tanto…)

Un cuscino per fedi non convenzionale, per due sposi fotografiCoordinato grafico matrimoniale non convenzionale, in rosso e blu

Tornando a noi: cosa fare per assicurarti che nessun dettaglio venga trascurato dal tuo fotografo?

Alcuni semplici consigli che ti risparmieranno qualche piccola delusione:

  1. banalmente, comunica al fotografo che quei dettagli per te sono importanti: se hai scelto un fotografo con taglio fortemente fotogiornalistico, può darsi che abitualmente lui non faccia quel tipo di foto (ma se gli chiedi di farle, normalmente dovrebbe avere l’elasticità per adattare il suo stile alle tue esigenze)
  2. fai un elenco di tutti quei dettagli che per te sono importanti, e faglielo avere con un certo anticipo, in modo che possiate valutare insieme se è tutto ragionevolmente fattibile in base al timing della giornata
  3. se il fotografo verrà a casa tua mentre ti prepari, fai in modo che possa trovare lì la maggior parte degli oggetti che devono essere fotografati (scarpe, anelli, ecc.)
  4. fai anche in modo che questi oggetti si trovino tutti insieme in una zona della casa a cui lui possa facilmente accedere senza dover “scavalcare” la postazione di trucco o intralciare gli altri componenti della famiglia
  5. la stessa cosa vale, ovviamente, per gli accessori del futuro marito (povero futuro marito, nessuno si ricorda mai di lui)
  6. per tutto ciò che non può essere fotografato a casa (allestimenti, torta, ecc.), trova delle persone di riferimento (es. un parente in chiesa, il coordinatore in location) che possano mettere questi oggetti a disposizione del fotografo nel momento più adatto (prima della cerimonia, durante gli aperitivi, ecc.)
  7. Non ossessionarti, e accetta il fatto che a volte non è possibile fotografare tutto.
    Perciò rilassati: non succederà nulla di grave. Per quanto la vostra comunicazione sia impeccabile, per quanto il fotografo sia brillante e collaborativo… a volte il tempo non basta.
  8. Per questo motivo, stabilisci delle priorità e accetta i suggerimenti del tuo fotografo: lui ha visto molti più matrimoni di quanti ne vedrai tu in tutta la tua vita. Esprimi le tue necessità, ma fidati della sua esperienza.

Vediamo nel dettaglio quali sono alcuni dettagli importanti di cui potresti voler avere un ricordo non solo nella tua memoria.

1. Gli anelli

Sono il simbolo della vostra unione: che siano d’oro, d’acciaio, piatti, “cicciotti”, moderni, tradizionali.
Problema n. 1: spesso gli anelli non sono materialmente a casa di uno degli sposi, ma vengono portati direttamente in chiesa da uno dei testimoni.

  • Se possibile, fai in modo che gli anelli siano a casa tua (o del futuro marito, se il fotografo va anche lì)
  • Non dimenticare l’anello di fidanzamento!
  • Se non è possibile portare gli anelli a casa, dai istruzioni alla persona che li porterà in chiesa o in comune, e dagli istruzioni affinché li faccia trovare al fotografo sul primo banco (se in chiesa) o sulla cattedra (se in comune), prima dell’inizio della cerimonia. Ovviamente, avverti il fotografo :)
  • Se non c’è tempo prima della cerimonia, dì al fotografo che durante il ricevimento vi toglierete gli anelliper permettergli di fotografarli

Dettagli matrimonio, fedi in oro bianco

Dettagli matrimonio, fedi nuziali

Dettagli matrimonio, fedi bombate in oro giallo

Dettagli matrimonio, fedi piatte in oro bianco satinato

Non sempre il cuscinetto per le fedi è il contesto migliore per fotografare gli anelli. Alcuni “cuscini alternativi” (come quelli qui sotto, fatti con fiori o con tazzine vintage) sono assolutamente deliziosi e meritano una foto tutta per loro, ma in linea di massima gli anelli andrebbero fotografati anche da soli, per valorizzare il loro design unico.

Dettagli matrimonio, cuscino per fedi di margherite

Dettagli matrimonio, cuscino per fedi ricavato da una tazzina vintage

Cosa comunicare al fotografo:

  • Ci sono incisioni particolari all’interno degli anelli?
  • Il cuscino portafedi ha qualche dettaglio importante?
  • C’è qualche oggetto con cui vorresti fotografare gli anelli?

2. Le scarpe

Ah, le scarpe. Croce e delizia di qualsiasi donna. Non voglio pensare a quanto tempo hai impiegato a scegliere le tue. Il colore, il modello, l’altezza del tacco, il giusto compromesso tra comodità ed effetto wow *_*

A ogni sposa le sue scarpe

Niente racconta la personalità di una donna quanto le scarpe che sceglie per sposarsi. Per questo mi piace fotografarle insieme a un oggetto o in un contesto che enfatizzi lo stile della scarpa.

Se vuoi facilitare il compito al tuo fotografo, fai in modo di fargli trovare le scarpe insieme a tutti gli altri dettagli da fotografare, possibilmente nella loro scatola e senza la carta che viene messa di solito per far mantenere la forma.

Le scarpe della sposa, decolleté open toe bianche con bouquet di tulipani

Le scarpe di una sposa molto alta: delle meravigliose ballerine nuziali

Sandali vertiginosi verde tiffany, per una sposa non convenzionale

Sandali grigi per una sposa amante del fai-da-te

Sandali elegantissimi per una sposa moderna e chic

Se ci sono dettagli particolari (strass, incisioni, personalizzazioni di qualunque tipo), quella è sicuramente un’informazione utile da dare al fotografo:

Dettagli di stile per una sposa molto glamour: i sandali con gli swarovski

Un’altra foto che adoro, è il dettaglio delle scarpe mentre vengono indossate. Se vuoi una foto come questa, il consiglio che posso darti è quello di indossare le tue scarpe davanti a un’ampia porta finestra, sostenendo la gonna con le mani, in modo che il vestito non lasci completamente in ombra i piedi… ovviamente lasciando un po’ di posto per il fotografo :)

La sposa indossa le sue scarpe

E, naturalmente, non dimentichiamoci del futuro marito: anche le sue scarpe meritano un po’ di attenzione. Per lui valgono gli stessi consigli, in più può essere utile lasciare a disposizione un panno morbido per togliere eventuali ditate…

Non ci dimentichiamo le scarpe dello sposo

Cosa comunicare al fotografo:

  • Ci sono dettagli importanti?
  • Ci sono scritte o incisioni dentro o sotto la suola delle scarpe?

3. L’abito da sposa

L’abito appeso alla sua stampella in un punto tranquillo della casa, mentre tutto intorno fervono i preparativi: è un’immagine che mi ha sempre dato l’idea di qualcosa di solenne che sta per accadere, e quando entro in casa e vedo il vestito, mi emoziono ogni volta.

Prima che l’abito venga indossato, è anche il momento giusto per fotografare i dettagli del tessuto, i ricami, le texture.

Ah, e ricorda di scegliere una stampella carina :)

Un abito da sposa con una texture molto particolareDettagli dei ricami su un abito da sposa

L’deale per fotografare l’abito da sposa, è che sia appeso al bastone della tenda davanti a un’ampia porta finestra (adoro l’abito con la luce che viene da dietro), oppure, se questo non è possibile o hai paura che sia troppo pesante, in cima a un armadio.

Per semplificare il lavoro al fotografo, fagli trovare il vestito già libero dell’involucro protettivo e della carta che viene inserita per mantenere il corpetto in forma. E’ bene che intorno non ci siano altri vestiti o altri elementi di disturbo… oppure che siano pronti ad essere fotografati :) Ad esempio, potrebbe essere carino avere la foto con gli abiti di tutti i componenti della famiglia appesi allo stesso armadio: quindi, senza teli o pellicole protettive.

Il vestito dovrebbe essere appeso abbastanza in alto da poter lasciar cadere lo strascico senza che tocchi terra. Se questo non è possibile, scegli una stanza che abbia un metro abbondante di pavimento libero (e pulito) in modo da poter aprire bene la coda del vestito a terra.

Per fare in modo che il vestito sia pronto all’arrivo del fotografo, incarica qualche famigliare: tu avrai altro a cui pensare ;)

Un abito rustic chic per una sposa amante della campagna

Se, come molte coppie, tu e il tuo futuro marito vivete già sotto lo stesso tetto, una foto che mi piace molto è quella dell’abito nella vostra camera da letto, con un’inquadratura abbastanza ampia da far vedere anche l’ambiente circostante. Quindi fate in modo che sia tutto in ordine :)

L'abito della sposa nella sua camera da letto

Se è una bella giornata e c’è a disposizione un piccolo giardino (con un gazebo o un supporto per i rampicanti a cui appendere la stampella), la foto del vestito all’aperto è sempre bellissima. Bisogna scegliere un punto dove non ci sia nulla che può toccare o sporcare il vestito (attenzione ai colpi di vento e a tutto ciò che può cadere dall’alto, resina, foglie, acqua, ecc.)

Foto all'aperto dell'abito da sposa

Se c’è qualche dettaglio nascosto, quella è un’informazione utilissima da dare al tuo fotografo. Francesca, ad esempio, aveva fatto inserire dalla sarta un minuscolo fiocco all’interno della gonna, per essere sicura di indossare “qualcosa di blu” :)

Qualcosa di blu: un piccolo fiocco all'interno del vestito

Cosa comunicare al fotografo:

  • Ci sono dettagli nascosti?
  • Ci sono parti che sono state ricamate o realizzate a mano da una persona cara?

Pensi sia finita qui? Sbagliato, devo ancora parlarti di tante altre cose. Ci diamo l’appuntamento qui, lunedì pomeriggio, per parlare delle foto del bouquet, delle partecipazioni e di alcuni altri dettagli molto importanti.

Se non l’hai ancora fatto, metti “mi piace” sulla nostra pagina Facebook, e inserisci il nostro blog nel tuo rss reader

Update: la 2° parte è qui: Dettagli di matrimonio: i consigli e le idee per le tue foto (parte II)

 
foto: Fibre di Luce | Alfredo Falcone e Luciana Ognibene

Share
3 Comments
  • Valentina Tonelli
    Rispondi
    aprile 18, 2014

    Post fantastico Luciana, ci voleva proprio. Lo metto tra il materiale informativo per le mie spose! :)

  • Claudia Martinelli
    Rispondi
    aprile 22, 2014

    Davvero molto utile per la sua precisione. Non diamo nulla per scontato!

  • Elisa Ricco’
    Rispondi
    aprile 23, 2014

    Davvero un post molto utile Luciana, le giuste informazioni per un servizio senza intoppi o mancanze.

Leave a comment